Banda Musicale (F.Cilea)

La costituzione del Corpo Musicale di Staiti risale al 1900.

Il primo direttore stabile di cui si conserva testimonianza è il maestro Vincenzo Matteis, di origine napoletana, che guidò il Corpo Musicale fino al 1905, di lui rimangono diverse composizioni per banda, tra cui la marcia funebre Via Crucis e la marcia caratteristica Staiti.

Dal 1906 al 1912 il Corpo Musicale fu diretto dal maestro Michele de Nardi, di cui l’archivio bandistico custodisce una trascrizione per banda della sinfonia Festa di Città del compositore Vittorio Filippa.

Risale al 1907 la stesura del primo Statuto della banda, per cui veniva stanziata la somma di £400 come concorso per il mantenimento della musica, intestato al Signor Papalia Giuseppe, cassiere del Corpo Musicale.

Tra il 1912 e il 1913 si assistette allo scioglimento e in seguito alla ricostituzione, anche per merito di un Comitato cittadino, del Corpo Musicale. Al momento della ricostituzione, l’Amministrazione Comunale provvide alla stesura di un regolamento diviso in 5 capi e 26 articoli.

A Nardi, succedettero i maestri: Francesco Iervolino, Pasquale Fontana, Umberto Calì.

Nel 1916 il Corpo Musicale fu diretto dal maestro Luigi Codispoti, di cui si conserva una riduzione per banda della marcia funebre Via Crucis del sopracitato maestro e compositore.

Succedettero i maestri Mariano Calabrò e in seguito Giuseppe Dato che diresse il Corpo fino al 1939, data dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale e in seguito il Corpo si sciolse.

I componenti di allora erano perlopiù appartenenti alla classe artigiana del Paese, soggetti cui avevano giornate di lavoro pesanti ma riuscivano a trovare sempre del tempo libero da dedicare all’esercitazione musicale. Finita la Guerra, si ricominciò a parlare di ricostituzione della Banda, e sotto la direzione del Signor Vincenzo Alagna ciò avverrà.

Nel 1953 si darà il via alla formazione del nuovo Complesso Bandistico sotto la direzione dell’abile maestro Domenico Carisì, che diresse e formò con grande tenacia e spirito di sacrificio intere generazioni di Staitesi, si raggiunse in quegli anni un numero così elevato di musicisti, tanto che per alcuni anni vi furono due diverse formazioni musicali.

Un riconoscimento va assegnato al comm. Gentile Dieni, emigrato in Canada, che anche dall’estero contribuì in prima persona al mantenimento della Banda, elargendo cospicue donazioni per l’acquisto strumentale, oltre a presiedere insieme al maestro alla stagione concertistica durante la sua permanenza al Paese.

Dal 2011 la direzione bandistica è passata nelle mani del maestro Giuseppe Musitano, che con impegno e dedizione si dedica alla formazione dei nuovi Staitesi e alla conservazione della lunga tradizione della ‘’Banda Musicale F. Cilea’’.

                                                                                                                                            

                                                                                                                                            

Fonti: Fortunato Stelitano.

Banda Musicale (F. CILEA)

i giovanibanda1banda

Fotogallery

   moscatello Crediti: Alessandra Moscatello

RSS di Ultima Ora - ANSA.it

Comune di Staiti

Codice Fiscale 81000850800

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.123 secondi
Powered by Asmenet Calabria